Prove d’esame

Prima Prova:
NONTIVEDOMATISENTO
Il candidato, nascosto da una porta, deve emettere dal profondo del suo ego un rutto, la commissione giudicherà il risultato dello sforzo stomacale secondo alcuni parametri di buon rutto: Il Tono, La frequenza, La durata e l’Entità dell’emissione.

Seconda Prova:
LO STUTACANDELA
Il candidato deve grazie alla forza dell’aria emessa dallo stomaco spegnere la fiamma di una candela posta alla distanza di 12 cm.

Terza Prova:
GORGHEGGIO
E’ forse la più impegnativa delle prove, è qui che emergono le reali qualità del candidato, il quale deve emettere un numero di rutti a ripetizione, saranno premiati il numero di questi e come sempre la qualità.

Quarta Prova:
RUTTO LIBERO
E’ la prova nella quale vengono premiate le doti di fantasia, il candidato deve emettere una composizione a piacere rigorosamente ruttando. Vengono premiate le composizioni più originali e ovviamente la qualità delle stesse.